General

SCONFITTO IN FINALE BERNABE ZAPATA MIRALLES 6-3 6-3 “SETTIMANA SPECIALE, IL TITOLO È UN GRANDE ORGOGLIO”   Todi, 23 agosto 2020 - Yannick Hanfmann conquista il titolo degli Internazionali di Tennis Città di Todi. Nella finale del Challenger organizzato da MEF Tennis Events al Tennis Club Todi 1971 il tedesco ha battuto lo spagnolo Bernabe Zapata Miralles con il punteggio di 6-3 6-3 in 64 minuti di gioco. Un match dominato dal numero 143 del mondo, che si aggiudica così il sesto trofeo Challenger in carriera.   Hanfmann sul trono - Settimana indimenticabile per Hanfmann, che ha commentato: “Mi sento sollevato. È stato un torneo duro, è un grande orgoglio aver conquistato il titolo. Ho giocato un’ottima finale: qui a Todi ho avvertito buone sensazioni sin dal primo turno, davvero una settimana speciale. La sicurezza? Devo fare sinceri complimenti all’organizzazione che ha fatto un lavoro strepitoso. Era il primo torneo internazionale post lockdown, ricco di incognite e di regole nuove. Un test superato al 100%”. In chiusura un accenno agli obiettivi futuri: “Voglio continuare a ragionare torneo dopo torneo. L’obiettivo è tornare tra i primi 100 giocatori del mondo (è stato numero 99 nel 2018), ma soprattutto divertirmi e vivere altre settimane come questa”.   Marchesini tira le somme - Al termine della premiazione il consueto bilancio di Marcello Marchesini, presidente di MEF Tennis Events e del Tennis Club Todi 1971, che ha ripercorso i grandi eventi dell’estate: “3 mesi fa mi sono presentato da Antonino Ruggiano, sindaco di Todi, proponendogli l’organizzazione di un torneo open che avrebbe garantito qualche centinaio di notti d’albergo prenotate in città. La nostra idea, in realtà, era molto più ampia. Abbiamo deciso di cominciare a giugno con i Campionati Italiani Assoluti, vinti dal numero 46 del mondo Lorenzo Sonego, poi è stata tutta un’escalation.

Continue Reading

 Like
VAVASSORI ELIMINA IL N.1 DELLE ‘QUALI’ DI TODI MULLER “SONO IN FIDUCIA E NON MI PONGO LIMITI” GIANNESSI, GAIO E GIUSTINO PRONTI ALL’ESORDIO   Todi, 16 agosto 2020 - Andrea Vavassori elimina la testa di serie numero 1 delle qualificazioni, il francese Alexandre Muller, e vola nel main draw degli Internazionali di Tennis Città di Todi. L’azzurro ha prevalso con il punteggio di 6-4 6-4, confermando le ottime impressioni destate nel primo turno (vinto contro Enrico Dalla Valle): per lui si aprono le porte del tabellone principale del Challenger organizzato da MEF Tennis Events al Tennis Club Todi 1971.   Vavassori: “Ora so su cosa lavorare” - Tanta la soddisfazione di Vavassori nel postpartita: “Tornando qui ho riassaporato le buone sensazioni dei Campionati Italiani Assoluti di giugno (in cui perse in semifinale contro Andrea Arnaboldi, ndr). Ho vinto un bel match contro Dalla Valle, poi ho giocato ancora meglio contro Muller. Sono stato solido e ho spinto sul dritto, il suo punto debole: sono contento di averla portata a casa”. Questo particolare 2020 segue un anno straordinario per l’allievo di papà Davide Vavassori: “La scorsa stagione ho battuto tanti avversari sulla carta migliori di me, sono arrivato in semifinale al Challenger di Poznan e ho acquisito fiducia. Il mio percorso è stato più complicato di altri, considerando anche il periodo in cui per l’istituzione dell’ITF Transition Tour non riuscivo a giocare tornei con continuità. Adesso io e mio padre sappiamo su cosa lavorare e non ci poniamo limiti”.   Arnaboldi: “Gigante farà bene in futuro” - Supera le qualificazioni anche Andrea Arnaboldi, giustiziere di Matteo Gigante con lo score di 6-4 6-0: “Nel primo set sono stato bravo ad arginare le sue accelerazioni. Gigante è un giocatore difficile da affrontare, si fa fatica a leggere i suoi colpi e penso

Continue Reading

 Like
PARK GENOVA-TC ITALIA LA FINALE DI SERIE A1 MASCHILE MUSETTI: “PRONTI A COMBATTERE PER IL TITOLO” MARTEDÌ 4 AGOSTO LA CONFERENZA SUGLI EVENTI DI TODI   Todi, 3 agosto 2020 - Gli scudetti del tennis italiano verranno assegnati mercoledì 12 e giovedì 13 agosto al Tennis Club Todi 1971, in cui andranno in scena le finali di Serie A1 BMW organizzate dalla Federazione Italiana Tennis e da MEF Tennis Events. Sono Park Tennis Club Genova e Tennis Club Italia Forte dei Marmi le due finaliste del campionato maschile. La squadra ligure, giustiziera in semifinale del Tennis Club Crema, affronterà quella toscana (che ha eliminato in “semi” i campioni in carica dello Sporting Club Selva Alta Vigevano) nel grande evento che comprenderà anche la finale femminile. Ci saranno le ragazze del Circolo Tennis Lucca che attendono di scoprire il nome delle avversarie: il Tennis Club Prato, vincitore dell’andata per 4/0, disputerà la semifinale di ritorno contro il Tennis Club Parioli giovedì 6 agosto.   Musetti suona la carica - Protagonista del Park l’appena maggiorenne Lorenzo Musetti, uno dei talenti più cristallini del nostro tennis, che dopo essere stato numero 1 del mondo under 18 (con tanto di titolo degli Australian Open Junior) è già tra i primi 300 della classifica ATP. L’allievo di Simone Tartarini nella semifinale di A1 ha vinto singolo e doppio all’andata e al ritorno: “Siamo davvero contenti. Non è mai facile battere squadre di livello, soprattutto in un campionato così particolare che generalmente va in scena in autunno e inverno. L’emergenza coronavirus, con tutti i problemi che ha generato, avrebbe potuto crearci disagi, ma la squadra è rimasta unita e anche grazie al supporto degli sponsor abbiamo ottenuto il risultato che volevamo. A questo punto siamo pronti a combattere per il titolo”. Musetti a Todi ha già

Continue Reading

 1
SEPPI, TRAVAGLIA, MAGER E DELBONIS I FAVORITI MARCORA: “IMPRESSIONANTE, SEMBRA UN TORNEO ATP”   Todi, 29 luglio 2020 - Il circuito internazionale maschile riparte con il botto. Gli Internazionali di Tennis Città di Todi, in programma da sabato 15 a domenica 23 agosto, saranno un ATP Challenger 100 con un’entry list entusiasmante. Cresce di livello, quindi, il torneo che andrà in scena al Tennis Club Todi 1971, sede dei Campionati Italiani Assoluti a giugno e adesso circolo che ospiterà il primo torneo internazionale maschile post lockdown.   Le stelle del torneo - Diramata l’entry list sono ben 6 i top 100 iscritti agli Internazionali di Tennis Città di Todi. Balza all’occhio il nome di Andreas Seppi: icona del tennis italiano, il trentaseienne di Bolzano è oggi numero 88 del mondo, con best ranking di numero 18 ATP. Il Davis man azzurro sarà uno dei favoriti, assieme a Stefano Travaglia (86 ATP), Gianluca Mager (79 ATP) e l’argentino Federico Delbonis (78 ATP). Iscritti anche lo spagnolo Roberto Carballes Baena, numero 99 del mondo, e Salvatore Caruso, 100. Ma non finisce qui. Al Tennis Club Todi 1971 sono attesi anche atleti del calibro di Marco Cecchinato, semifinalista del Roland Garros 2018, Pedro Sousa, finalista dell’ATP 250 di Buenos Aires a febbraio, l’intramontabile Paolo Lorenzi e tanti altri protagonisti del circuito maggiore nelle ultime stagioni.   Marcora: “Complimenti a MEF Tennis Events” - Pronto a dire la sua nel tabellone principale Roberto Marcora, estasiato dalla qualità degli iscritti: “Il livello dell’entry list è impressionante. Sembra un torneo ATP, ma da un certo punto di vista me lo aspettavo. Quella settimana ci sono solo due tornei in tutto il mondo (l’altro è il Challenger di Praga, ndr), il montepremi è alto ($104.160, ndr) e gli sforzi di MEF Tennis Events, che è riuscito a

Continue Reading

 Like