HANFMANN SCONFIGGE CECCHINATO AL CHALLENGER DI TODI DALL’NCAA AGLI SLAM SULLE ORME DI ISNER “IL COLLEGE TENNIS È UNA GRANDE OPPORTUNITÀ”     Todi, 21 agosto 2020 - Marco Cecchinato esce di scena agli Internazionali di Tennis Città di Todi. L’azzurro, testa di serie numero 2 del Challenger organizzato da MEF Tennis Events, è stato battuto 6-4 6-4 in un’ora e 18 minuti di gioco dal tedesco Yannick Hanfmann ai quarti di finale.   Hanfmann: “Ottimo lavoro dell’organizzazione” - Contento e soddisfatto Hanfmann al termine del match: “Sono entrato in campo da sfavorito contro un grande atleta che giocava in casa. Ho sfruttato alla perfezione il servizio e ho spinto bene sul suo rovescio: credo che la mia aggressività sia stata decisiva”. Poi i complimenti all’organizzazione del torneo per l’attuazione delle misure di sicurezza: “Devo ammettere che stanno facendo davvero un ottimo lavoro. In giro per il circolo vedo che tutti rispettano i protocolli e c’è un clima disteso che aiuta noi tennisti a concentrarci sulle partite. Ci sentiamo fortunati a fare finalmente il nostro mestiere sicuri e protetti”. Il tedesco, attuale numero 143 del mondo, è diventato professionista dopo un’esperienza in NCAA con la maglia della University of Southern California: “Penso che oramai sia evidente l’utilità del college tennis per diventare un atleta di altissimo livello. Ci sono tantissimi esempi tra i quali John Isner, Steve Johnson e Cameron Norrie: spero di essere io il prossimo. È una tappa formativa da tutti i punti di vista, sono molto contento di averla vissuta in passato”.   Zapata Miralles: “Sono stato fortunato” - Avanti anche lo spagnolo Bernabe Zapata Miralles che, in vantaggio 5-3 nel primo set, ha approfittato del ritiro dell’argentino Facundo Bagnis per un problema all’adduttore sinistro: “Onestamente non mi aspettavo di raggiungere la semifinale al primo torneo post lockdown. Avevo di

Continue Reading

 Like